Abiti da Sposo

Abiti da Sposo: tanti consigli per l'abito nuziale

Lo sposo dovrà scegliere un look che sia innanzitutto in sintonia con l’abito della sposa ed il tono della cerimonia. Per quanto riguarda il primo fattore, in realtà la tradizione vuole che l’abito che indosserà la donna il giorno delle nozze rimanga nascosto agli occhi del compagno fino alla sua entrata in Chiesa (o in municipio). Per evitare accostamenti bizzarri, tuttavia, è opportuno che una damigella o la madre della sposa consiglino l’uomo nella scelta del vestito più adatto.

Se la cerimonia è ad alto livello e lei ha scelto un abito lungo e importante con velo a strascico, la scelta migliore è indubbiamente quella del tight (o del mezzo tight), abbigliamento che impegnerà anche i genitori degli sposi ed i testimoni. Il tight consiste in una giacca a code lunghe, un gilet grigio o nero, dei pantaloni a righe nere o grigio antracite. La giacca deve essere ben allacciata, la cravatta grigia, fermata da una spilla, le scarpe stringate, i polsini della camicia chiusi da una coppia di gemelli. Immancabili inoltre, i guanti ed il classico cappello a cilindro.

In alternativa, andrà comunque bene un classico abito grigio monopetto, in tinta unita o gessato, a cui abbinare una camicia rigorosamente bianca con collo morbido e polsini chiusi da gemelli, un gilet ed una cravatta del medesimo colore. Le calze dovranno essere lunghe e nere, le scarpe stringate.

Una soluzione meno impegnativa, adatta per le cerimonie più semplici e informali, consiste nel completo a tre pezzi, ideale sia per le cerimonie celebrate al mattino che per quelle officiate nel pomeriggio.

In questo caso, la scelta è molto ampia: d’inverno saranno disponibili tutte le qualità della lana, mentre d’estate si potrà spaziare dal misto lino al fresco lana, avendo cura di scegliere solo tessuti leggeri non facili alle pieghe. La giacca sarà quindi monopetto in tessuto pettinato, senza spacchi e con le tasche a filetto, il pantalone senza risvolto.

Un riguardo particolare andrà alle finiture ed al tipo di bottoni, verificando che la lunghezza delle maniche della giacca siano ben calibrate con quelle della camicia. In ogni caso, l’abito dovrebbe essere completamente foderato, per garantire una maggiore aderenza e, di conseguenza, una migliore vestibilità.

Per quanto riguarda i colori, si consiglia di preferire le tinte unite dalle tonalità molto scure, adatte agli sposi di tutte le età, anche se i giovani possono concedersi i toni più tenui dell’azzurro chiaro e del celeste. L’ultima tendenza consiste addirittura nel scegliere il grigio chiaro o il bianco assoluto (soprattutto in estate).

Lo sposo il giorno delle nozze deve essere perfetto e, pertanto, dovrà prendersi cura della sua forma fisica nelle settimane precedenti, per arrivare al matrimonio in modo del tutto impeccabile. D’obbligo, quindi, una pulizia del viso: elimina punti neri, brufoli e rende la pelle più morbida e luminosa.

La rasatura deve essere perfetta o, in alternativa, barba e baffi devono apparire molto curati ed in perfetto ordine. Decisamente bandite le decolorazioni e le tinte accese dei capelli, così come i tagli troppo scolpiti e creativi. Le basette, se presenti, devono essere bene disegnate e mai troppo lunghe.

Una manicure dall’estetista è indispensabile: le mani dello sposo, oggetto dell’attenzione di tutti gli invitati al momento dello scambio delle fedi nuziali, dovranno essere assolutamente curate.


Un ultimo consiglio: non aspettare gli ultimi giorni per la scelta del vestito. Come per l’abito da sposa, occorrerà esaminare diversi capi e fare molte prove prima di arrivare alla soluzione finale. Inoltre, acquistando l’abito con il dovuto anticipo, sarà anche più facile far effettuare gli eventuali ritocchi dal sarto e procedere alla scelta degli accessori per essere un ottimo bellimbusto.

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine