Nullita del Matrimonio

La nullità del Matrimonio

In caso di grave e non rimediabile violazione della legge, in riferimento ai requisiti relativi alla celebrazione del matrimonio e ai relativi impedimenti di entrambi i coniugi, il matrimonio può essere dichiarato nullo. Per fare alcuni esempi si può pensare al vincolo di precedente matrimonio oppure al delitto perpetrato sull’altro coniuge o, ancora, all’impedimento derivante da legami di parentela o di affinità.

Non solo i due coniugi, ma tutti i coloro che hanno interessi legittimi ad ottenere tale pronuncia possono richiedere che venga legittimata la nullità del matrimonio.

Il Tribunale Ecclesiastico dichiara la nullità del matrimonio solo in presenza di motivazione realmente gravi, tali da considerarlo a tutti gli effetti motivi come se non fosse mai stato celebrato.

Le motivazione più frequenti e legittime in tal senso consistono nell’esclusione delle finalità essenziali del matrimonio e, pertanto, riguardano principalmente l’infedeltà, l’impotenza di uno dei due coniugi, la violenza fisica subita.

Una volta in possesso della pronuncia del Tribunale Ecclesiastico, per poter conseguire gli effetti dello stato libero, derivanti dall’annotazione della sentenza presso i registri dello stato civile, è necessario farne relativa richiesta presso la Corte d’Appello, ai fini della declaratoria di validità attraverso il cosiddetto giudizio di delibazione. In questo modo, ottenuta la sentenza ecclesiastica di nullità, resa esecutiva con la delibazione, sarà nuovamente possibile unirsi in matrimonio secondo il rito cattolico, celebrando le nozze in Chiesa.

La sentenza di cessazione degli effetti civili del matrimonio, invece, stabilisce la nullità di tutti i diritti e doveri che vincolavano la coppia in modo reciproco, ad accezione del pagamento di un assegno definito “divorziale”, che rimane obbligatorio. In questo caso, però, si preclude qualsiasi possibilità di unirsi in seconde nozze con una cerimonia religiosa, secondo il rito cattolico.

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine